Lo statuto

La Fondazione Nevol Querci nasce come Centro Studi il 20 luglio del 2000 e comprende l’Archivio Storico e Iconografico del Socialismo (A.S.I.S.) con la sua Biblioteca ed emeroteca  – parte integrante del Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN) e del Polo delle Biblioteche Pubbliche Statali di Roma, con catalogo online OPAC. La Fondazione promuove inoltre pubblicazioni ad hoc come i “Quaderni della Fondazione”, cataloghi storico-artistici ed il giornale “RS – Ragioni Socialiste”.

La Fondazione conserva, arricchisce e diffonde il materiale documentario relativo all’attività e al percorso politico di Nevol Querci, scomparso nel febbraio del 2000, valorizzando l’eredità politico-ideale ed intellettuale del dirigente e parlamentare socialista, e promuovendo la storia e le idee del socialismo, del movimento operaio e progressista, della sinistra italiana e internazionale.

Proponendosi di dialogare con tutte le componenti rappresentative del mondo culturale, istituzionale, politico, scientifico, economico-produttivo, artistico e dell’informazione, la Fondazione promuove la ricerca storica ed occasioni di incontro e dibattito sui temi politici, sociali e culturali di maggiore interesse, nell’ottica di una valorizzazione dei principii tradizionali ed attuali della sinistra, delle idee progressiste e, in specie, del socialismo.

In questi anni di attività, la Fondazione è diventata uno dei punti di riferimento per la ricerca storica e politica e per l’organizzazione di iniziative culturali nella Capitale ed a livello nazionale.