Su Rai Storia “Giacomo Mancini, la passione del socialismo” di Enrico Salvatori, martedì 19 settembre, con set e documenti della Fondazione Nevol Querci

Andrà in onda su Rai Storia, martedi 19 settembre 2017 alle ore 21.40 il documentario “Giacomo Mancini, la passione del socialismo” di Enrico Salvatori arricchito anche da un set e da documenti della Fondazione Nevol Querci. Si ripercorre la vita di Giacomo Mancini, storico esponente socialista calabrese, deputato PSI per 10 legislature, segretario del partito per due anni, più volte ministro nei governi di centrosinistra degli anni 60 e 70, anziano sindaco della sua Cosenza. Il racconto parte dal 5 dicembre 1963, quando Mancini giura da Ministro della Salute per il primo governo Moro di centrosinistra “organico”. Da lì a poco, il suo dicastero diventa il più popolare d’Italia, grazie alla campagna sul vaccino antipolio, che salva milioni di bambini italiani da una malattia all’epoca molto diffusa. Nel luglio 1964 è nominato ministro dei Lavori Pubblici, dove costruisce le ambiziosi basi per la prosecuzione dell’Autostrada del Sole fino a Reggio Calabria, sollecita la promulgazione di una “legge ponte”, che tuteli il patrimonio urbanistico e paesaggistico d’Italia, sollecitato dalla frana di Agrigento del 1966.
Il 23 aprile 1970 viene eletto segretario del Partito Socialista, in un momento critico della storia del partito (che si è appena scisso dal PSDI), e lui stesso è colpito da una feroce campagna del “Candido” sul suo dicastero dei Lavori Pubblici. Inoltre, il 1970 è anche l’anno dei “moti di Reggio Calabria”, e la regione di cui è capolista da un quarto di secolo è messa a ferro e fuoco da terribili tensioni sociali, che toccano la sua figura.
La sua segreteria si conclude nel novembre 1972. È al governo per un breve mandato ministeriale agli interventi straordinari del Mezzogiorno nel 74, in cui cerca di esercitare la sua influenza per completare il Quinto Polo Siderurgico di Gioia Tauro, ma il progetto fallisce, e solo il porto viene completato. È artefice, nel luglio 1976, dell’elezione di Bettino Craxi alla guida del Partito Socialista, nei drammatici giorni del Comitato Centrale all’Hotel Midas di Roma. Presto “dimenticato” dal nuovo segretario, Mancini incarna negli anni a seguire il leader del “garantismo”, divenendo una voce critica all’interno del suo Partito. La sua rivalsa avverrà nel 1993 quando il PSI scompare sotto i colpi dell’inchiesta di Mani Pulite: ormai 77enne, viene eletto sindaco della sua Cosenza. Assolto per insussistenza del fatto da un processo per collusione mafiosa nel 1999, Giacomo Mancini muore a 86 anni l’8 aprile 2002, ricoprendo ancora la carica di sindaco della sua città natia.
Il racconto è composto da rari materiali estratti dalle teche Rai e dalle interviste esclusive a Claudio Martelli, esponente socialista che ha conosciuto Mancini fin dagli anni 60; Giorgio Benvenuto, sindacalista ed esponente socialista, attuale presidente della Fondazione Bruno Buozzi e della Fondazione Pietro Nenni; Paolo Guzzanti, giornalista e amico personale di Giacomo Mancini; Matteo Cosenza, giornalista e autore di un libro-intervista su Giacomo Mancini; Vezio De Lucia, urbanista attento alle tematiche di conservazione del territorio.

QUI il LINK al documentario

http://www.raistoria.rai.it/articoli/giacomo-mancini-la-passione-del-socialismo/38423/default.aspx


AVVISO ORARI PERIODO FESTIVO FONDAZIONE NEVOL QUERCI

Si avvisano i gentili utenti e studiosi che la sede della Fondazione Nevol Querci-Archivio Storico Iconografico del Socialismo con la sua Biblioteca e l’Emeroteca rimarranno chiuse a partire dal prossimo Mercoledì 9 Agosto.

Eventuali richieste ed informazioni potranno essere essere effettuate via email a: info [hat] nevolquerci [dot]org o lasciando un messaggio in segreteria telefonica.

Riapertura: consultare sempre il sito Internet – Da Mercoledì 5 Settembre riprenderanno i consueti orari.

La Fondazione sarà chiusa
la mattina di Martedi 5 e Mercoledì 6, nonché  il pomeriggio di Venerdì 8 Settembre.

Si ricorda, per favorire al massimo i gentili utenti, di preavvisare via telefono o mail delle richieste e presenza e consultare sempre il sito web.

La Direzione augura un sereno periodo festivo.


AVVISO Lunedì 31 luglio 2017 apertura solo pomeridiana Fondazione e Biblioteca

Si avvisano i gentili utenti e studiosi che la sede della Fondazione Nevol Querci-Archivio Storico Iconografico del Socialismo con la sua Biblioteca e l’Emeroteca rimarranno chiuse la mattina del prossimo lunedì 31 luglio 2017 per necessità tecniche interne.

Apertura soltanto pomeridiana, e regolarmente a partire dalle ore 16,00.

Aperture durante il prossimo mese di Agosto:
da martedì 1 a venerdì 5 consultare quotidianamente  il sito internet.
Da lunedì 8 chiusura per tutto il restante periodo del mese.
Riapertura la prima settimana di settembre.

La Direzione augura un sereno periodo festivo.


A Roma, un ricordo di Errico Malatesta

Nella Capitale, a Prati, con spirito di piena collaborazione, il Circolo Giustizia e Libertà ed il Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, commemoreranno, in occasione dell’85° anniversario della scomparsa Errico Malatesta.

Per ricordare questo apostolo della libertà, il prossimo 22 luglio 2017 alle ore 18,30 a Piazzale degli Eroi 9, interverranno:

Guido Albertelli  – presidente del Circolo Giustizia e Libertà
Gianni Barbera – Circolo Donini, Prc-Sinistra Europea
Antonio Stango  – presidente nazionale della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo – LIDU

I due circoli invitano tutti i cittadini che si richiamano ai principi di libertà e di giustizia sociale a partecipare numerosi.


Un ricordo di Giuseppe Tamburrano alla Fondazione Nenni

Giovedì 20 luglio 2017 alle ore 10.30 presso la Fondazione Nenni si ricorderà il professor Giuseppe Tamburrano ad un mese dalla scomparsa.
Saranno presenti Gianna Tamburrano e Valeria Tamburrano.

Informazioni presso:
Fondazione Nenni
www.fondazionenenni.it
info@fondazionenenni.it
Via Caroncini, 19 – Roma
Tel. 06-8077486


Roma, la presentazione del volume “Alexander Hamilton e l’arte del governo”

Si svolgerà a Roma, presso l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, il prossimo Martedì 4 Luglio 2017, la presentazione del libro di Francesco Ruvinetti, “Alexander Hamilton e l’arte del governo”, promossa dall’Associazione Socialismo e dalla rivista Mondoperaio.

Interventi di Luigi Covatta e dei professori Gian Giacomo Migone, Luciano Pellicani e Cesare Pinelli, moderati da Gennaro Acquaviva.
Sarà presente l’autore.

Martedì 4 Luglio 2017 – Ore 17.00
Istituto della Enciclopedia Italiana
Piazza della Enciclopedia Italiana, 4 – Roma

Informazioni e accrediti: mondoperaio@mondoperaio.net
Tel. 06-68307666


A Leeds, il convegno “From the Spanish Civil War to World War II. Trajectories of transnational antifascist volunteers”

A Leeds, presso la School of History dell’Università di Leeds, Michael Sadler Building, room/sala 3.11, il prossimo Giovedì 29 Giugno 2017 si svolgerà il convegno “From the Spanish Civil War to World War II. Trajectories of transnational antifascist volunteers”.

Orario 9:30 – 16:00
Programma:
9:30 – 12:00: Panel I
• Nir Arielli and Enrico Acciai (University of Leeds) – Introduction

• Richard Baxell (London School of Economics) – “Changing the fronts and the weapons; former British and Irish International Brigaders in the Second World War”

• Fraser Raeburn (University of Edinburgh) – “An enemy within? The boundaries of International Brigade veterans’ participation in the
British war effort”

• Jorge Marco (University of Bath) – “I want your ideas: US International Brigaders in the OSS during WWII”
Chair: Nir Arielli (University of Leeds)

12:00 – 13:00 Lunch break

13:00 – 14:00: Panel II
• Enrico Acciai (University of Leeds) – “Albanian antifascist fighters: from the Spanish Civil War to the European resistance movements”

• Erica Grossi and Andrea Torre (Insmli – Aicvas) – “Oggi in Spagna, domani in Italia. Italian antifascists between the Spanish Civil War and the European Resistance. A digital database”
Chair: Carl-Henrik Bjerstrom (University of Leeds)

14:00 – 14:15 Coffee break

14:15 – 16:00: Panel III
• Morten Heiberg (University of Copenhagen) – “Nordic visions of the Spanish Civil War: Why Scandinavians sacrificed their lives for the sake of the Second Spanish Republic”

• Samuel Kruzinga (University of Amsterdam) – “A trans-national
army. Dutch International Brigaders from the Spanish Civil War to the Second World War, and beyond”

• Jens Spath (Universitat des Saarlandes) – “The Spanish experience and resistance: German antifascists 1939-1945”
Chair: Peter Anderson (University of Leeds)


La tristezza della Fondazione Nevol Querci per la scomparsa di Giuseppe Tamburrano

La Fondazione Nevol Querci, la sua Presidente, gli amici e compagni tutti, si stringono e sono vicini con tristezza a Gianna ed alla famiglia, nel ricordo affettuoso del Professor Giuseppe Tamburrano.

Storico di vaglia del movimento operaio e socialista, esponente prestigioso del mondo della cultura e della politica, consigliere di Pietro Nenni, autore di una fortunata serie di volumi, tra cui la “Storia e cronaca del centro-sinistra”, nonché battagliero pubblicista, Giuseppe Tamburrano ci lascia, ma continuerà a vivere il suo enorme patrimonio di idee e la sua creatura prediletta, la Fondazione Nenni.

Ricordiamo con vivo compiacimento il suo grande impegno per una sinistra che sia realmente tale, legata ai valori inossidabili del socialismo, della libertà, di una vera giustizia sociale, ed autenticamente attrezzata per le sfide di un mondo carico di ineguaglianze e contraddizioni.
Ciao, caro Professor Tamburrano!
La Fondazione Nevol Querci – Archivio Storico e Iconografico del Socialismo